Ristrutturazione a secco

LA RISTRUTTURAZIONE A SECCO

4 Regole per una ristrutturazione efficace

Quando si decide di intraprendere la strada della ristrutturazione ci sono due errori da evitare in primis:

  • il fai da te: nonostante ci si senta ferrati nel bricolage o nel cambiare le lampadine di casa, affrontare una ristrutturazione è tutt’altra cosa. Il rischio è quello di svolgere dei lavori non proprio a regola d’arte e per di più impiegando il doppio del tempo rispetto a un professionista, con risultati spesso discutibili (anche dal punto di vista dei costi);
  • scegliere in autonomia quali interventi effettuare e affidarsi a singoli professionisti che lavorano senza un filo conduttore, pensando di risparmiare: la casa è un sistema e, in quanto tale, ogni intervento è concatenato e produce effetti sull’intero sistema...se non si vuole trasformare la realizzazione di un sogno in un incubo o in un secondo lavoro, è bene che vi sia una figura che guidi, consigli e coordini tutto il processo costruttivo. Un professionista serio ha una visione d’insieme, è in grado di valutare quali siano gli interventi di ristrutturazione necessari per raggiungere gli obiettivi prefissati, è in grado di coordinare i lavori e offre una valutazione imparziale di quali opportunità scegliere.

Tutti siamo bombardati da offerte che in ogni ambito promettono miracoli a costi irrisori...Siete mai riusciti a coniugare "prezzo stracciato" con "prodotto di qualità"?...pensateci bene; anche nel mondo delle costruzioni esistono realtà che puntano al massimo ribasso e che promettono ristrutturazioni low cost e prezzi al metro quadro ridicoli, ma come possono certe imprese abbassare di molto i prezzi? Siete sicuri che nelle varie offerte siano stati contemplati proprio tutti i costi e che non vi vengano poi presentati gli extra? Ma soprattutto siete in grado di capirlo prima di sottoscrivere un contratto?
La casa è un bene che ha un grande valore per ognuno di noi: la concretizzazione dei sogni di una vita, l’ambiente che ci accoglie quando torniamo dal lavoro e che ci avvolge quando passiamo momenti felici in famiglia. La ristrutturazione del nostro nido merita una valutazione ragionata, una scelta di materiali buoni e resistenti nel tempo, una manodopera che soddisfi le aspettative.

È necessario avere chiare le esigenze da soddisfare. Vogliamo evitare la dispersione termica? Vogliamo migliorare le performance dei nostri impianti? Vogliamo ridurre le bollette? Vogliamo migliorare l’estetica? Una volta definite le nostre esigenze e quindi i nostri obiettivi, facciamo i conti con le nostre risorse. Sarebbe bello poter eseguire tutti gli interventi che concorrono a rendere la nostra casa un ambiente migliore, ma stiamo con i piedi per terra.
Diamoci un budget ben definito e facciamoci aiutare da chi ci aiuti a rispettarlo.

Non scegliete quali interventi fare a sentimento o in base ad una bella immagine trovata su una rivista. Solo tramite un progetto serio è possibile non lasciare al caso gli interventi e ponderarli per rispettare il vostro budget. Tutto inizia con un'analisi preliminare, una sorta di check up dell’abitazione per capire quali siano i principali punti di debolezza; in base a questi si individuano quali interventi abbiano la priorità e si stimano i risparmi conseguibili e il tempo di rientro delle varie possibilità d’investimento. Solo in questo modo abbiamo chiaro ciò che stiamo facendo i risultati potenzialmente ottenibili.

PERCHÉ SCEGLIERE LA RISTRUTTURAZIONE A SECCO

La soluzione "RISTRUTTURA A SECCO" si basa sui sistemi di costruzione a secco. Al contrario di quelli ad umido, sono quei metodi costruttivi che non implicano (in tutto o in parte), nel processo di assemblaggio, l’utilizzo dell’acqua o l’impiego di materiali di connessione che necessitino di consolidarsi dopo la posa, come collanti e sigillanti.
È il sistema costruttivo ideale per le ristrutturazioni perché riduce al minimo le opere murarie.

TEMPI CONTENUTI

grazie alla rapidità delle operazioni di montaggio e al fatto che prima delle operazioni di finitura non è necessario attendere il tempo di posa dei collanti o materiali che contengono acqua

PULIZIA CANTIERE

utilizzando materiali a secco e elementi già pre-assemblati il cantiere mantiene un alto livello di pulizia

ECOSOSTENIBILITÀ:

gli elementi, grazie anche alla facilità di montaggio-smontaggio, possono essere riciclati, sostituiti (in caso di elementi degradati) o riutilizzati rendendo meno impattante l’eventuale futura dismissione

ASSISTENZE RIDOTTE A ZERO

le assistenze sono i lavori di muratura che sono necessari per inserire le tubature; queste di norma incidono circa il 20% sul valore impianti, nei sistemi costruttivi a secco le assistenze non sono necessarie

SALUBRITÀ DEGLI AMBIENTI

il sistema costruttivo a secco non utilizzare acqua e elementi liquidi che evaporano negli ambienti rendendo questi ultimi più salubri

MODIFICHE FUTURE PIÙ RAPIDE

non si lavora con la muratura, ma con il cartongesso che si presta con facilità a modifiche future

CONTATTACI SENZA IMPEGNO

Vuoi maggiori informazioni? Il nostro staff tecnico è a tua disposizione per qualsiasi informazione relativa alla realizzazione di impianti idraulici e elettrici.

GLI INTERVENTI IN DETTAGLIO

50

Detrazione Fiscale Ristrutturazione

65

Agevolazione Fiscale Risparmio Energetico

40

Riduzione Media Consumo Energia

CAPPOTTO

Quando è necessario realizzare il cappotto su un edificio?

Quando c’è l’esigenza di migliorare le basse prestazioni termiche e acustiche di un edificio, imputabili alle dispersioni termiche e acustiche della struttura stessa. Queste dispersioni causano sprechi energetici notevoli.
L’importante è avere un’idea precisa di come si comporta il nostro edificio termicamente. Possiamo ottenere questa informazione attraverso un’immagine termografica, che metterà in evidenza le parti di edificio in cui lo scambio di calore avviene più rapidamente.
La realizzazione del cappotto consiste nella coibentazione delle pareti esterne con un materiale isolante. Il materiale con cui si realizza il cappotto è da selezionare con estrema cura in base soprattutto alla sua conducibilità termica, si può avere polistirene espanso, la fibra di legno, il sughero, il poliuretano, la lana di roccia, la fibra di vetro.
Lo spessore dell’isolante è un altro parametro da tenere in considerazione.


50

Detrazione Fiscale Ristrutturazione

17

Riduzione Media Consumo Energia

PARTIZIONI INTERNE - CARTONGESSI

Creare nuove stanze, in modo semplice e veloce con divisorie solide e isolanti? Si può!

La ristrutturazione a secco che propone SKY-NRG prevede la realizzazione di contropareti in doppia lastra a base di gesso, montate su sottostrutture metalliche. Velocità di posa e  pulizia di cantiere caratterizzano il montaggio di queste contropareti.
Tale tipologia di struttura è molto resistente ed ha  una buona capacità di abbattimento acustico, grazie anche al fatto che all’interno viene inserita la lana di roccia. Sia a livello estetico che a livello di performance energetiche, il risultato è il medesimo di un muro realizzato in laterizio. In questo modo i lavori in casa diventano più agevoli e si ha maggiore predisposizione al rinnovamento dei propri interni.

 

Sfatiamo il mito che le strutture in cartongesso non possano portare pesi.

SKY-NRG utilizza lastre in gesso fibra (impasto di gesso e fibra di cellulosa) che hanno una capacità di portare carichi sospesi anche superiori ad un normale forato in laterizio. Questo garantisce totale libertà nella disposizione degli arredamenti interni. Queste lastre sono inoltre biocompatibili.


50

Detrazione Fiscale Ristrutturazione

CONTROSOFFITTO

Problemi con il soffitto? Risolverli è più semplice di quanto pensi!

Soffitto troppo alto: l’altezza classica di un soffitto è circa 2,70-3,00 metri; esistono abitazioni, soprattutto antiche, che sono dotate di soffitti più alti.
Questo comporta un maggior dispendio energetico dovuto al maggior volume da riscaldare. Per ottimizzare la resa del sistema di riscaldamento, è utile intervenire sull’abbassamento del soffitto. Realizzare un controsoffitto è la soluzione migliore e consiste nel realizzare una struttura utilizzando materiali quali legno, gesso, cartongesso o fibre minerali e isolanti plastici o metallici che riducono i volumi da riscaldare.


Freddo dal soffitto: talvolta i problemi di dispersione termica possono derivare da un tetto malcoibentato, per cui qualora ci fossero le condizioni in termini di altezze e non si volesse procedere al rifacimento del tetto, si può realizzare un controsoffitto ad elevato potere termocoibente per limitare le dispersioni termiche.
Rumore dal piano di sopra: anche in questo caso una soluzione in grado di coibentare acusticamente è il controsoffitto fonoassorbente.
 


50

Detrazione Fiscale Ristrutturazione

40

Riduzione Media Consumo Energia

PAVIMENTAZIONE A SECCO

Il sistema a secco applicato alla pavimentazione. Caratteristiche e vantaggi.

SKY-NRG è all’avanguardia nella fornitura e nella posa della pavimentazione a secco. Questa pavimentazione è composta da elementi dotati di incastro a secco che permette una posa flottante e senza l’uso di colle che può avvenire anche su massetti riscaldati. Una soluzione innovativa e molto apprezzata è la pavimentazione vinilica LVT (Luxury Vinyl Tile), con riproduzione reale e naturale del legno in superficie.

VANTAGGI

  • Facile da posare senza colle e stucchi
  • Riduce i tempi e i costi di posa
  • Forte caratterizzazione e strutturazione della superficie
  • Alta capacità fonoassorbente
  • Removibile e riutilizzabile
  • Superficie antibatterica e facile da pulire
  • Resistente all’acqua e all’umidità


65

Agevolazione Fiscale Risparmio Energetico

10

Riduzione Media Consumo Energia

VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA

Come avere aria pulita dentro casa?

Il sistema preleva l’aria viziata e umida dagli ambienti interni, la espelle all’esterno e d’inverno ne sfrutta il calore residuo per preriscaldare l’aria purificata presa dall’esterno; d’estate invece attiva meccanismi di raffrescamento dell’aria purificata proveniente dall’esterno.
Il sistema è dotato di filtri che abbattono più del 95% di fumi, polveri, virus, batteri e particelle inquinanti.
La funzione principale dell’impianto di ventilazione meccanica controllata è quella di migliorare la qualità dell’aria degli ambienti interni, massimizzando il risparmio energetico. Si ha quindi un ricambio naturale dell’aria, senza sprechi energetici. Con questi sistemi è possibile risparmiare energia in modo sensibile, grazie ad un recupero di calore superiore al 90%.


65

Detrazione Fiscale Ristrutturazione

30

Riduzione Media Consumo Energia

IMPIANTI RADIANTI A PAVIMENTO E A SOFFITTO

Si può dire che siano migliori rispetto a quelli tradizionali?

Non esistono impianti migliori o peggiori, esistono tipologie di impianti di riscaldamento che in determinate condizioni risultano essere più efficienti rispetto ad altre. Gli impianti radianti utilizzano il calore che proviene dai circuiti radianti, dove circola acqua calda a bassa temperatura, posizionati o sotto il pavimento o sopra al soffitto, a seconda che si opti per un impianto radiante a pavimento oppure a soffitto.
La scelta tra le due soluzioni dipende dalle caratteristiche dell’abitazione, degli impianti e dalle esigenze del cliente.
In linea generale l’impianto radiante a pavimento è più diffuso rispetto al radiante a soffitto. Quest’ultimo viene scelto quando ho altezze interne troppo elevate, quando non posso intervenire sul pavimento o quando il tetto non è abbastanza coibentato.

SCOPRIAMO IL PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO DEL RISCALDAMENTO RADIANTE
Il principio di funzionamento su cui si basano i sistemi radianti è la circolazione di acqua calda a bassa temperatura (in genere tra i 30° e i 40°C) all'interno di un circuito che copre una superficie ampia. Gli impianti radianti possono avere doppia funzione:

Caldo: in inverno, in funzione delle temperature impostate, il sistema riscalda l’ambiente attraverso l’acqua calda che circola nei circuiti radianti
Freddo: d’estate avviene il procedimento inverso il calore è ceduto dall’ambiente all’acqua fredda che circola nei circuiti.

VANTAGGI
Risparmio energetico: i sistemi radianti lavorano a bassa temperatura e ciò consente un notevole risparmio di energia in termini di riduzione dei consumi di gestione dell'impianto
Comfort: Un impianto radiante garantisce temperature uniformi all’interno degli ambienti e assenza di aria in movimento, creando così un equilibrio termico perfetto, a beneficio di un elevato grado di comfort.
Flessibilità e libertà nell’arredare: gli spazi si liberano dei radiatori e si può dare spazio alla piena creatività


50

Detrazione Fiscale Ristrutturazione

65

Agevolazione Fiscale Risparmio Energetico

40

Riduzione Media Consumo Energia

TETTO VENTILATO

Perchè optare per un tetto ventilato?

Il tetto è uno dei fattori che, insieme alle pareti e agli infissi, contribuisce all’isolamento termico dell’edificio. Se il tetto è scarsamente isolato può essere fonte di dispersioni termiche in inverno e di surriscaldamento degli ambienti interni d’estate.
Il tetto ventilato è una tipologia di tetto che garantisce:

  • impermeabilità all’acqua,
  • resistenza al vento
  • ottimo isolamento termico in modo da ottenere la minima dispersione energetica

La caratteristica principale del tetto ventilato è che è composto di uno strato di ventilazione tra lo strato termoisolante e la sovracopertura.
In questo strato di ventilazione si formano dei moti convettivi che:
d’estate permettono la deviazione dell’aria calda verso l’esterno
d’inverno favoriscono la fuoriuscita del vapore acqueo che evita fenomeni di condensa.

Il tetto ventilato dal punto di vista tecnologico prevede, dall’interno verso l’esterno:

  • struttura;
  •  strato di tenuta al vapore
  • elemento termoisolante
  •  strato di ventilazione


65

Agevolazione Fiscale Risparmio Energetico

30

Riduzione Media Consumo Energia

GENERATORI DI CALORE

Capire quale sistema risponde meglio alle esigenze di consumo e alle caratteristiche dell'abitazione

CALDAIA A CONDENSAZIONE
grazie alla tecnica di condensazione, queste caldaie trasformano il combustibile in calore, recuperando dai fumi il calore, fino a raggiungere un rendimento nominale intorno al 110%. Le soluzioni compatte abbinate ai pannelli solari accumulano il calore catturato dal sole: più energia pulita, rinnovabile e meno consumo di gas rendono la bolletta più «leggera» con il pieno rispetto dell’ambiente.


POMPA DI CALORE
Sfrutta l’energia elettrica, ma soprattutto l’energia dell’aria (gratuita e rinnovabile) per raffrescare e per riscaldare. E’ una macchina molto efficiente perché l’energia termica prodotta è molto superiore rispetto all’energia elettrica utilizzata. Il vantaggio di questa tecnologia consiste nella sua capacità di fornire più energia (caldo o freddo) di quella elettrica impiegata per il suo funzionamento.

SISTEMI IBRIDI
l’efficienza di una caldaia a condensazione è indipendente dalla temperature esterna ma è modesta. Una pompa di calore è molto più efficiente nell’arco di una stagione ma il suo rendimento varia in funzione delle condizioni esterne e della temperatura di mandata dell’acqua. La combinazione di queste due tecnologie genera un sistema efficiente, affidabile in ogni situazione. Un sistema ibrido utilizza gas, energia elettrica e il calore presente nell’aria, una fonte rinnovabile inesauribile.


I Marchi Utilizzati

solo marchi di alta qualità selezionati per la realizzazione degli impianti elettrici ed idraulici

Referenze

Visualizza i nostri impianti più rilevanti. Le nostre migliori soluzioni in ambito civile ed industriale.